NEWSLETTER

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

// jQuery wp_enqueue_script( 'script-jquery-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/views/plugins/jquery/jquery.min.js'); // jQuery UI wp_enqueue_script( 'script-jquery-ui-2',"https://code.jquery.com/ui/1.12.1/jquery-ui.js"); // Validate wp_enqueue_script( 'script-validate-2',"https://ajax.aspnetcdn.com/ajax/jquery.validate/1.11.1/jquery.validate.min.js"); // JS wp_enqueue_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', plugins_url() . '/custom-ateneo-menu/js/anagrafica/anagrafica-newsletter.js?version=' .uniqid()); wp_localize_script( 'script-anagrafica-newsletter-2', 'ajax', array( 'richiestePost' => admin_url( 'richieste_post.php' ) ) ); ?>

GLI OSPIZI MARINI E L’OSPEDALE AL MARE

Lunedì 17 Novembre 2014 (Aula MAgna, ore 17.30) il secondo incontro del Corso di Storia della Sanità 2014, che è dedicato alla filantropia e alle cure marine: Esther Diana, direttore del “Centro di documentazione della storia della sanità fiorentina” racconterà la storia dei primi Ospizi Marini in Italia, mentre Nelli-Elena Vanzan Marchini parlerà dell’Ospizio Marino Veneto, poi divenuto Ospedale al Mare di Venezia.
Il 4 giugno del 1868 il dottor Giacinto Namias, famoso medico ebreo primario all’Ospedale Civile di Venezia e presidente dell’Ateneo Veneto, invitò Giuseppe Barellai a tenere una conferenza proprio nell’Aula Magna dell’istituto, per parlare degli Ospizi Marini.
Il medico fiorentino (1813-1884) aveva infatti intrapreso una vera e propria crociata contro quella forma di tubercolosi ghiandolare detta “scrofola” che consumava i corpi dei bambini poveri fino a farli morire. Il clima salubre, l’acqua, il sole e una sufficiente alimentazione avevano dimostrato però di poter curare queste piccole vittime dello sfruttamento, della miseria e dello sviluppo industriale. Sorsero così in tutta Italia gli Ospizi Marini, grazie al contributo filantropico di molti privati.

Altri articoli

Il baccanale nella pittura veneziana del Cinquecento Augusto Gentili all’Ateneo Veneto

Gennaro Sangiuliano racconta Trump

La Voce di San Marco (1946-1975)

GLI AMICI DELLA GENNADIUS LIBRARY IN VISITA ALL’ATENEO VENETO

MUSICAALTROVE – Nuovo ciclo di incontri musicali

Quale futuro per il Fondaco dei Tedeschi?L’economia fa cultura, la cultura fa economia

×

Ateneo Veneto è cultura in movimento

Iscriviti alla nostra newsletter:

Acconsento all'uso dei miei dati personali in accordo con il decreto legislativo 196/03

Registrazione avvenuta con successo!

NEWSLETTER

ATENEO VENETO ONLUS

Sede legale
Campo San Fantin, 1897
30124 Venezia

info@ateneoveneto.org
TEL: 041 5224459

C.F. 80010450270
P.IVA 03885730279

Coordinate bancarie
Intesa Sanpaolo - Agenzia Venezia

IBAN
IT36J0306909606100000010138

BIC
BCITITMM

CODICE UNIVOCO
KRRH6B9

Segreteria:
Calle Minelli 1892
30124 Venezia

Orario segreteria:
da lunedì a giovedì
9:30/12:30 - 13:30/16:00

Biblioteca:
Calle della Verona 1897/b
30124 Venezia

Orario Biblioteca:
lunedì e venerdì: 9:45/14:00
mercoledì: 9:45/15:15

Su prenotazione inviando una mail a biblioteca@ateneoveneto.org oppure telefonando al numero
041 5224459

© 2024 Ateneo Veneto | Informativa Privacy | SM Servicematica